Vito Servanel, una vita selvatica tra punk, street e Urbex.

Classe 1978 di Lorenzè Alta, rigattiere da sempre, Vito Servanel non sa se definirsi un fotografo o un amante dell’arte underground. Attraverso la macchina fotografica, scatena emozioni e denuncia l’incuria e l’abbandono di edifici che un tempo sono stati nel pieno dello splendore. Appassionato di storia, di street, di urbex, entra nei luoghi abbandonati, per … Leggi tutto